martedì 31 gennaio 2012

Comune di Roma: Dalla vivisezione alla tutela del benessere degli animali

A capo del Dipartimento comunale per la tutela e il benessere animale sta per arrivare un vivisezionatore.

Al posto di Marcello Visca, travolto dalle polemiche per non aver utilizzato molti dei fondi a sua disposizione e per non aver preparato – in oltre due anni – nuovi bandi, tra cui quello per la gestione dei canili comunali, sta per arrivare Giovanni Monastra (nella foto), vicino ad Alemanno, già dirigente del Dipartimento tutela ambientale e del verde del Campidoglio.

Ma a leggere il suo curriculum vitae, reso pubblico da Monastra stesso sul sito www.giovannimonastra.info , tra le esperienze professionali più rilevanti compare più volte la dicitura su “modelli animali in vitro e in vivo” (cioè cavie), riferita ora alla ricerca nel campo della sclerosi multipla, ora ai mastociti e all’istamina.

Il mondo animalista non ne vuole sapere e vuole scongiurare in tutti i modi la sua nomina. “Monastra ha lavorato per 20 anni come responsabile ricerca alla Fidia di Abano Terme, una azienda farmaceutica – spiegano Gianluca Felicetti, presidente nazionale della LAV (la Lega Antivivisezione) , e Andrea Cristofori, responsabile canili – E’ inaccettabile che venga nominato un uomo che ha condotto esperimenti sugli animali in un dipartimento che dovrebbe tutelarli. E che viene per la terza volta delegittimato con un nuovo cambio di vertice”.

CLARIDA SALVATORI
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Proprietà intellettuale

Licenza Creative Commons
I contenuti di questo blog sono di Michele Pigliucci e sono liberamente utilizzabili alle condizioni previste dalla licenza Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 3.0 Unported License.