lunedì 1 febbraio 2010

Il fosforo a Gaza

Israele, “su Gaza usate bombe al fosforo bianco”
L’esercito di Tel Aviv ammette di aver utilizzato munizioni proibite durante l’attacco alla Striscia di Gaza dello scorso anno



L’esercito di Israele ha ammesso di aver utilizzato bombe al fosforo bianco nell’operazione dello scorso anno sulla Striscia di Gaza contro Hamas (che, in 22 giorni, causò la morte di 1.400 palestinesi). Tre alti ufficiali, che ordinarono il ricorso a quei proiettili (il cui uso è vietato, perché si tratta di bombe incendiarie) in zone fittamente popolate, hanno subito provvedimenti disciplinari

Secondo la stampa, gli alti ufficiali sanzionati sono il generale Eyal Eisenberg e il colonnello Ilan Malca - mentre il nome del terzo ufficiale non è stato rivelato. Verso la fine del conflitto a Gaza, nel rione di Tel al-Hawa, gli alti ufficiali ordinarono all’ artiglieria di creare una fitta cortina fumogena allo scopo di proteggere le forze israeliane. In quell’occasione, nota il quotidiano Haaretz, fu fatto ricorso anche a proiettili al fosforo in prossimità di un edificio dell’Unrwa, l’agenzia delle Nazioni Unite per i profughi palestinesi. Nell’episodio, secondo Israele, non ci furono vittime.
Obiettivo del rapporto inoltrato alle Nazioni Unite, spiega la stampa locale, è di contrastare l’impatto del Rapporto Goldstone - che accusa Israele di essersi macchiato di crimini di guerra - e di dimostrare la incisività delle inchieste interne condotte dallo stesso esercito israeliano.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Proprietà intellettuale

Licenza Creative Commons
I contenuti di questo blog sono di Michele Pigliucci e sono liberamente utilizzabili alle condizioni previste dalla licenza Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 3.0 Unported License.