martedì 1 agosto 2006

Perché questo indulto è una porcheria

  • Perché l'idea di svuotare le carceri per combatterne il sovraffollamento è un'idiozia. Esattamente come dimettere i malati dall'ospedale per far stare più comodo chi vi resta dentro.
  • Perché in Italia non c'è la certezza della pena. Esiste una diffusa convinzione che compiere un reato non comporta necessariamente l'applicazione di una pena. Questo provvedimento alimenta questa convinzione, instillando l'idea dell'impunità.
  • Perché è ridicolo che stupratori, mafiosi, pedofili e terroristi restino dentro se intanto escono serial killer, assassini, rapinatori e spacciatori.
  • Perché tre anni di riduzione, senza nemmeno la condizione di aver passato due terzi della pena, sono uno sconto spropositato e inammissibile.
  • Perché fra sei mesi il problema del sovraffollamento delle carceri si ripresenterà tale e quale ad oggi.
  • Perché ad un assassino come Erika di Novi Ligure oramai danno soltanto sedici anni invece dell'ergastolo. Dopo otto può uscire in semilibertà, con questo provvedimento sono sufficienti sei anni.
  • Perché questo indulto serve soltanto ai no global condannati per aver distrutto Genova, Napoli, Milano e che sono appena stati condannati a sei anni: 3 di condizionale, 3 di indulto = tutti a casa.
  • Perché a rimetterci sono soltanto le vittime, che non vedranno neanche i risarcimenti economici.
  • Perché Mastella sta alla giustizia come io sto all'algebra.

Vi vengono in mente altri motivi?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Proprietà intellettuale

Licenza Creative Commons
I contenuti di questo blog sono di Michele Pigliucci e sono liberamente utilizzabili alle condizioni previste dalla licenza Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 3.0 Unported License.